Pronto l'Atlante genetico dei tumori, per terapie più precise

Visualizzazioni:
281
10/04/2018 - 07:24

Pronto l'Atlante genetico dei tumori: raccoglie l'identikit di diecimila anomalie genetiche che appartengono a trentatré famiglie ed è il primo passo fondamentale per arrivare a cure più precise.

Un'impresa colossale che, pubblicata in ventinove articoli sulle riviste Cell, Cancer Cell, Cell Reports e Immunity, è il frutto di dieci anni di ricerche condotte nell'ambito del progetto internazionale Atlante del genoma del cancro, guidato dagli americani del National Institutes of Health (NIH), che lo hanno finanziato con trecento milioni di dollari.

Per il genetista Giuseppe Novelli, rettore dell'Università degli Studi di Roma Tor Vergata, «è una rivoluzione: adesso abbiamo la carta d'identità molecolare di tantissimi tumori, significa che finalmente vediamo in faccia il nemico e lo possiamo combattere meglio». Guardare queste mappe dei tumori per gli esperti è stato «come guardare la Terra dall'orbita per la prima volta: finalmente abbiamo il quadro completo del cancro e vediamo che la sua complessità non è infinita», ha detto Josh Stuart, dell'Università della California a Santa Cruz.

L’Atlante ha permesso di identificare tre processi cruciali che portano allo sviluppo dei tumori: le mutazioni genetiche, sia ereditarie, sia acquisite durante la vita; l'influenza dell'ambiente sull'attività dei geni; itrucchiche i tumori utilizzano per sfuggire al sistema immunitario. Inoltre, è stato visto che oltre la metà dei tumori analizzati è dovuto a mutazioni genetiche che potrebbero essere colpite da farmaci già disponibili.

(ANSA)

 

clicca e scopri come sostenerci

Aggiungi un commento