Alimentazione

Le donne, se mangiano abbondantemente la sera, possono aumentare il rischio di malattie cardiovascolari. È il risultato di uno studio presentato nel corso della sessione scientifica dell'American Heart Association a Philadelphia. La ricerca è stata condotta su 112 donne dell'età media di 33 anni. La maggior parte di quelle che assumevano una buona...
Lo zafferano frena una grave e rara malattia degenerativa della vista, la sindrome di Stargardt. È l'importante risultato di uno studio clinico senza precedenti condotto presso la Fondazione Policlinico Universitario A. Gemelli IRCCS e pubblicato sulla rivista Nutrients. Il trattamento è semplice e senza effetti collaterali, spiega Benedetto...
«Gli integratori alimentari sono alimenti presentati in piccole unità di consumo come capsule, compresse, fialoidi e simili. Si caratterizzano come fonti concentrate di nutrienti o altre sostanze ad effetto “fisiologico” che non hanno una finalità di cura, prerogativa esclusiva dei farmaci, perché sono ideati e proposti per favorire nell'organismo...
Il rischio di ammalarsi di una qualche forma di demenza (Alzheimer compreso) potrebbe aumentare sensibilmente con un consumo eccessivo di cibi contenenti grassi cattivi trans: ad esempio margarine, brioche, snack dolci, salatini, patate fritte surgelate, dadi da brodo, alimenti da fast food, pesce surgelato in panatura, in poche parole il cibo...
Una “dieta della Terra” esiste. E fa bene alla salute oltre che al Pianeta. I cibi che hanno una bassa impronta ecologica, infatti, sono classificati come sani. Ciò è valido con due eccezioni: il pesce (il cui consumo è meno sostenibile ma fa bene all'organismo) e le bevande zuccherate (che hanno una ridotta impronta ecologica ma sarebbe meglio...
Nel latte materno scoperta una sostanza antimicrobica (una sorta di antibiotico naturale) che difende da batteri pericolosi e favorisce la crescita di microrganismi buoni nell'intestino del bebè. La scoperta si deve a Donald Leung, del National Jewish Health ed è stata riportata sulla rivista Scientific Reports. Il composto si chiama GML ed è una...