Articolo
L’ipertensione arteriosa in gravidanza rappresenta un rilevante problema di salute pubblica per donne e neonati, sia per la frequenza (interessa circa il 10% delle donne gravide) sia per la gravità, in quanto – se non correttamente diagnosticata e trattata – può determinare gravi conseguenze per la donna (ictus, mortalità materna e aumento del... Continua
Articolo
La rete pullula di notizie su presunti effetti terapeutici dei probiotici; inoltre, ben il 70% delle pagine web di una ricerca Google su questi microrganismi sono siti commerciali che sostengono la loro efficacia, senza però che vi siano evidenze cliniche in merito. È la scoperta di Marie Neunez dell'Université libre de Bruxelles e Pietro Ghezzi... Continua
Articolo
Le sigarette elettroniche «sono dannose per la salute e non sono sicure», sono particolarmente rischiose per lo sviluppo del cervello degli adolescenti e «possono danneggiare il feto in crescita». Inoltre, non è così certo che aiutino realmente i fumatori a smettere. Pertanto, «laddove non siano vietate, devono essere regolamentate». Questo il... Continua
Articolo
Dopo Spagna e Grecia, l'Italia è il terzo paese dell'Europa occidentale che fa un maggior uso di verdura ed è una delle nazioni del Continente che ha un minore consumo di alimenti di origine animale e di zuccheri. Se da una parte Regno Unito, Stati Uniti, Canada e Australia hanno diminuito il consumo di questi due prodotti, ad aumentarli è invece... Continua
Articolo
Individuato il legame tra inquinamento da PFAS, le sostanze chimiche che possono essere presenti in vernici, farmaci e presidi medici, e malattie cardiovascolari. Una ricerca italiana ha scoperto che questi inquinanti possono attivare le piastrine, rendendole più suscettibili alla coagulazione e predisponendo a un aumento del rischio... Continua
Articolo
Ritardanti di fiamma bromurati e pesticidi sono tra gli inquinanti più temibili, e negli USA hanno fatto perdere in 15 anni oltre 180 milioni di punti di quoziente intellettivo ai bambini che vi sono stati esposti durante la gravidanza. Lo afferma uno studio della New York University pubblicato dalla rivista Molecular and Cellular Endocrinology. I... Continua
Articolo
L'LDL, il “colesterolo cattivo”, non è il solo elemento da controllare per capire se si è a rischio di infarti o malattie coronariche. C'è un indicatore migliore ed è un particolare tipo di LDL, una sottoclasse di lipoproteine a bassa densità. Questo colesterolo “davvero cattivo” riesce a predire molto meglio gli eventuali problemi all'apparato... Continua
Articolo
Su tre milioni di malati di anoressia in Italia, uno ogni quattro donne è un maschio. Se finora la malattia è stata considerata solo “femminile”, i dati degli esperti aprono un nuovo scenario. Ma spiegano anche che, essendo la patologia genericamente ritenuta “da ragazze”, i maschi ricevono diagnosi più tardive, oltre al fatto che temono lo stigma... Continua
Articolo
È possibile creare nelle città oasi per combattere lo smog con le superpiante mangia polveri in grado di catturare quasi 4.000 chili di anidride carbonica (CO2) nell'arco di vent'anni di vita, bloccando anche le pericolose polveri sottili PM10 e abbassando la temperatura dell'ambiente circostante durante le estati più calde e afose. Lo sottolinea... Continua
Articolo
Il 5% dei casi di tumore alla vescica in Europa, uno su venti, sarebbe collegato a prodotti chimici presenti nell'acqua di rubinetto, per un totale di 6.561 casi l'anno in 26 paesi del continente. È quanto stima uno studio pubblicato su Environmental Health Perspectives, da cui emerge che concentrazioni massime dei contaminanti hanno superato il... Continua

autore