tumore al seno

È nato il primo ambulatorio di patologia eredo-familiare femminile - BRCA sull'onda lunga di Angelina Jolie, afferente alla Ginecologia e Ostetricia 4 dell'Ospedale Sant'Anna della Città della Salute e della Scienza di Torino, diretta dal dottor Saverio Danese.

...

È svolta nell'uso del tamoxifene - un farmaco utilizzato dopo l'intervento chirurgico nelle donne che hanno avuto un tumore al seno intraepiteliale, pari a circa il 20% di tutti i tumori alla mammella - per ridurre il rischio di recidive: è efficace anche a basse dosi e...

Avere una dieta sana e con pochi grassi, fare attività fisica regolare per almeno 150 minuti a settimana e dire addio alle sigarette.

Tre regole semplici, e solo apparentemente scontate, che possono però fare la differenza nella lotta ai tumori: infatti non solo aiutano a prevenire il cancro...

Scoperta in Italia un’arma capace di colpire il tumore del seno, controllando la crescita delle sue cellule staminali. Questo meccanismo apre la strada a nuovi farmaci capaci di bersagliare selettivamente il motoredel tumore, ossia di interrompere la...

Per la prima volta al mondo è stato descritto il meccanismo che consente a un anestetico locale di inibire la diffusione nel corpo delle cellule cancerogene del tumore al seno, producendo così una sorta di effetto protettivo. L’anestetico impiegato durante l’operazione limita la possibilità che le cellule cancerogene...

Un trattamento contro il cancro al seno, da effettuare prima dell'operazione chirurgica attraverso una rapida puntura sottocutanea, è in grado di ridurre la massa tumorale fin quasi ascioglierla”.

A sperimentare per la prima volta uniti in una nuova formulazione due farmaci...

Dai risultati di un primo studio clinico su una sola paziente arrivano nuove prospettive di cura per il tumore del seno in stadio avanzato (con metastasi), ovvero usare cellule immunitarie delle pazienti come killer della malattia. La fattibilità di questo approccio terapeutico è stata dimostrata dal gruppo di...

L'uso della pillola contraccettiva non aumenta il rischio di tumore al seno. Un gruppo di ricercatori italiani dell'Università di Modena e Reggio Emilia ha studiato 2.500 donne anche con familiarità per questo tipo di cancro, comprese persone portatrici della mutazione BRCA, la cosiddetta...

Per combattere un tumore al seno chiede aiuto ad un naturopata, ma dopo pochi mesi si ritrova in fin di vita e quando finalmente si rivolge agli oncologi è troppo tardi. Vittima di questa vicenda è una donna di quarantasei anni, siciliana, morta circa un anno fa.

...

La mutazione del gene BRCA, il cosiddetto “gene Jolie” che aumenta fino a otto volte il rischio di cancro, non è una condanna a morte, dato che se si ha un tumore al seno le probabilità di sopravvivenza sono le stesse rispetto alle pazienti che non hanno il DNA mutato.

...

#ilpapaverorossosocial

Seguici su