Pronto Soccorso, via libera della Conferenza Stato-Regioni alle nuove linee di indirizzo

02/08/2019 - 08:04

Approvate dalla Conferenza Stato-Regioni le nuove linee di indirizzo nazionali sul Triage Intraospedaliero, che prevedono un nuovo sistema di codici numerici, a cui le regioni potranno associare un codice colore (dal rosso per i casi più gravi al bianco, passando per arancione, azzurro e verde), per l’organizzazione dei flussi in entrata nei Pronto Soccorso.

Il nuovo sistema definisce un limite massimo dei tempi di attesa, per garantire la migliore assistenza possibile dall’emergenza alla non urgenza:

Codice 1 (Rosso) - Emergenza, ingresso immediato;

Codice 2 (Arancione) - Urgenza, attesa massima 15 minuti;

Codice 3 (Azzurro) - Urgenza differibile, attesa massima 60 minuti;

Codice 4 (Verde) - Urgenza minore, attesa massima 120 minuti;

Codice 5 (Bianco) - Non urgenza, attesa massima 240 minuti.

Inoltre, tra le novità principali introdotte segnaliamo: tempo massimo di 8 ore dalla presa in carico al Triage alla conclusione della prestazione di Pronto Soccorso; nuovi standard strutturali e tempi massimi per l’Osservazione Breve Intensiva (OBI); azioni per ridurre il sovraffollamento in Pronto Soccorso, tra cui il blocco dei ricoveri programmati; implementazione delbed management”, ossia l’utilizzo della risorsa “posto letto” mediante un puntuale e metodico governo delle fasi di ricovero e di dimissione.

La riorganizzazione, avendo come obiettivi principali quelli di evitare ricoveri inappropriati, di ridurre i tempi di attesa e di aumentare la sicurezza delle dimissioni, punta dunque a realizzare l'effettiva presa in carico della persona e degli accompagnatori dal momento in cui si rivolgono al Pronto Soccorso, ad assicurare la valutazione professionale da parte di un infermiere specificatamente formato e a garantire l'assegnazione del codice di priorità attraverso la considerazione dei bisogni di salute dell'assistito, delle sue necessità di cura e del possibile rischio evolutivo.

 

crowfunding adas

clicca e scopri come sostenerci