Mango, il frutto esotico dai mille benefici

Autore:
Redazione
22/06/2021 - 04:59

Il mango è un frutto esotico dolce e succoso, dal sapore gradevole e dissetante che può vantare anche tantissime proprietà benefiche da tempo confermate da diverse ricerche scientifiche.

La sua stagione va da maggio a settembre, ma, ormai, la diffusione globale delle coltivazioni nell'area intertropicale lo rende facilmente reperibile in ogni periodo dell’anno. Il mango può essere coltivato in quegli ambienti dove non vi siano gelate. In Italia trova le condizioni ideali (a bassa altitudine e in zone particolari) in Sicilia, Calabria e Sardegna. In Sicilia, in particolare, troviamo coltivazioni a Caronia (ME), Fiumefreddo di Sicilia (CT), Alcamo (TP), Balestrate (PA) e nella Valle del Niceto. La produzione siciliana, pur limitata nel tempo a causa della stagionalità della fruttificazione del mango in Italia, è risultata di qualità eccellente, ottenendo un grosso successo anche nei mercati del Nord Europa.

Frutto nazionale in India, Pakistan e Filippine, il mango è ricco di vitamine e minerali benefici per il cuore, la pelle, gli occhi, ma anche per il sistema digestivo e immunitario: tutte qualità recentemente celebrate in un approfondimento dall’American Heart Association.

Con più di 20 minerali e vitamine, comprese alte dosi di quelle A e C, il mango è anche a basso contenuto di grassi: un frutto intero apporta circa 207 calorie. Una tazza di frutto a fette, invece, contiene circa 165 calorie e fornisce quasi il 70% dell'assunzione giornaliera raccomandata di vitamina C, che migliora l'assorbimento del ferro, aiuta a difendere le cellule dai danni e aiuta il sistema immunitario.

«Il vantaggio principale è che il mango, oltre ad essere una buona fonte di vitamina C, è pure una discreta fonte di vitamina A, folati ed è piuttosto ricco di fibra, che è benefica per la prevenzione del cancro al colon, le malattie cardiache ed il controllo del peso», specifica la dottoressa Maya Vadiveloo, del Dipartimento di Nutrizione e Scienze Alimentari dell'Università del Rhode Island (USA).

Specialmente quando viene consumato in forma intera e non con gli zuccheri aggiunti presenti in quello in scatola, il mango aiuta proteggere e sostenere il corpo in diversi modi. Contiene diversi composti antiossidanti che aiutano a proteggere o ritardare i danni daradicali liberi”, atomi o molecole instabili che possono danneggiare le cellule e causare malattie come il cancro.

Il contenuto di fibre, vitamine e potassio nel frutto aiuta anche a ridurre il rischio di malattie cardiache. Inoltre, come ricorda la dottoressa Vadiveloo, «a parte la riduzione del sodio, il potassio aiuta con il controllo della pressione sanguigna».

Un'accortezza da tener presente è che il mango contiene urusciolo: chi ha una sensibilità a questa sostanza oleosa potrebbe essere in grado di mangiarlo indossando guanti per rimuovere la pelle o facendola rimuovere da qualcun altro, sempre dopo aver consultato il medico. Oltre ad essere a basso contenuto di grassi, il mango può aiutare a perdere peso perché il contenuto di fibre aiuta a rimanere sazi più a lungo.

In cucina, infine, risulta essere molto versatile. Si può utilizzare nelle insalate o, ad esempio, sotto forma di salsa, per accompagnare il pesce.

(Fonte: ANSA - Foto di copertina: Pixabay).

 

Leggi anche i seguenti articoli

www.ilpapaverorossoweb.it/article/latte-kiwi-e-amarene-i-cibi-che-conciliano-il-sonno

www.ilpapaverorossoweb.it/article/le-arance-proteggono-muscoli-e-ossa-degli-anziani

www.ilpapaverorossoweb.it/article/arrivata-lestate-i-cibi-di-stagione-che-riducono-lo-stato-infiammatorio-dellorganismo

 

crowfunding adas

clicca e scopri come sostenerci