Casa America. Narrazioni grafiche e sceniche sul viaggio Sicilia-America

Visualizzazioni:
178
Data:
Ven, 05/17/2019 - 17:30
Indirizzo:
Palazzo Trigona - Sala Gagliardi
Via Camillo Benso Conte di Cavour, 95
96017 Noto SR
Italia

Casa America. Narrazioni grafiche e sceniche sul viaggio Sicilia-America 

17 -19 maggio 2019 

 

Inaugurazione 

17 maggio 2019 ore 17.30 

Noto - Palazzo Trigona - Sala Gagliardi 

Orari mostra 

9 - 23 

Ingresso libero 

 

Nell’ambito della 40a edizione dell’Infiorata di Noto, dal 17 al 19 maggio 2019, all’interno del prestigioso Palazzo Trigona, l’Accademia di Belle Arti di Catania promuove e organizza: “Casa America. Narrazioni grafiche e sceniche sul viaggio Sicilia-America”, a cura di Gianni Latino, Antonino Viola e Aldo Zucco.

Gli studenti del biennio di Design della Comunicazione Visiva hanno progettato artefatti comunicativi sul viaggio intrapreso dai siciliani, attraverso un linguaggio visivo-testuale. Quarantatré manifesti raccontano storie e testimonianze di donne e uomini che, dal 1878 al 1960, emigrarono in America, partendo dai principali porti italiani (Palermo in primis, ma anche Napoli e Genova).

Non si possono che ricordare le parole di Leonardo Sciascia scritte in occasione della pubblicazione de Gli zii di Sicilia (Einaudi, 1958): «Sapevo che la quarantanovesima stella sarebbe stata la Sicilia, la bandiera americana ne ha quarantotto, con la Sicilia quarantanove, verso di diventare americani c’era».

Gli studenti del triennio e biennio di Scenografia, Teatro, Cinema e Televisione progettano un allestimento scenico come un ponte invisibile, una rete fitta di fili alla quale sono appese tutte le memorie e le nostalgie del Vecchio Continente - sporche di fatiche, stenti, disperazione e fame - e le luci, le ombre e le speranze del Nuovo Mondo. Un filo, che attraversa l'esperienza emotiva e umana delle grandi migrazioni verso gli Stati Uniti, che collega e stringe le valigie della Partenza - povere, colme e gonfie, ammassate l'una sull'altra senza quasi più colore - capaci di narrare e tramandare oltreoceano le storie in esse contenute.

L’America, un mondo che per i tanti siciliani arrivati è tutto un grande cantiere; una fabbrica di città, grattacieli, metropolitane - troppo lontane dalle dorate città barocche lasciate a casa - ma affamate di lavoro e generose di opportunità, talmente grandi da trasformare timide e spaesate minoranze in parte integrante alla Società, un cantiere serrato di ponteggi di lavoro e ritmo incessante: è lo spazio poetico nel quale il filo della memoria diviene poema visivo.

 

Autori in mostra

Adriana Alberghina, Giovanni Alfano, Marta Amato, Samantha Amodio, Simona Arcifa, Marco Bitto, Corrada Caccamo, Adele Calcopietro, Erika Calogero, Agata Cavallaro, Annalisa Costantino, Sofia De Grazia, Erik Denaro, Francesco Di Stefano, Oksana Feminò, Carla Garipoli, Federica Grasso, Elisa Lanza, Antonio Leo, Myriam Lo Bianco, Erika Loreto, Leonardo Maltese, Marco Marcellino, Simona Mascaro, Alessandra Mastroeni, Claudio Massari, Martina Meli, Anna Nauta, Martina Ninni, Milena Nicolosi, Giuseppe Parisi, Grazia Pesce, Roberta Piampiano, Giuseppe Piazzese, Federica Polizzi, Emanuela Prato, Giuseppe Romano, Rachele Romano, Maria Pia Russo, Valentina Scalisi, Emanuela Tamburello, Valeria Tambuzzo, Catherine Vaccaro, Alessia Visicaro e Mattia Zingale.

 

Allestimento scenico

Claudia Alessio, Martina Arcidiacono, Lidia Augelli, Lorena Barbagallo, Martina Biondolillo, Mattia Colombrita, Cristina Di Falco, Sofia Fortuna, Dario Grasso, Giorgia Labate, Roberta Laudani, Federico Luccarelli, Naomi Manganaro, Simone Marano, Fabrizio Mazzone, Carola Messina, Serena Molino, Mario Mondello, Naomy Occhipinti, Yona Piccini, Lorena Platania, Ilenia Purrazzo, Sonia Rapisarda, Alessandro Rajola, Simona Riolo, Martina Sapienza, Elena Sgarlato, Roberta Soriano, Erika Rizza, Lorenza Romano, Maria Russo, Francesco Sequenzia, Léa Soltane, Giorgia Tartaglia, Sara Terranova, Emanuele Torrisi, Sonia Vecchio, Chiara Viscuso e Giorgia Zafarana.

 

#ilpapaverorossosocial

Seguici su