Cascate dell'Iguazú: un “monumento” alla forza della Natura

Descrivere lo spettacolo che si offre agli occhi dei visitatori, o trasmettere le emozioni che si provano, è un'impresa ardua.

Le cascate dell’Iguazú sono una delle sette meraviglie del Mondo: si tratta di un sistema di 275 cascate con altezze che arrivano fino ai 90 metri, che si estende per 2,7 km e con una portata d’acqua di 1,9 milioni di metri cubi al secondo.

Sono formate dal fiume che porta lo stesso nome, 19 km prima di confluire nel Rio Alto Paraná, e delimitano un confine naturale tra la Provincia di Misiones in Argentina e lo Stato del Paraná in Brasile. Si può arrivare alle cascate (in portoghese Cataratas do Iguaçu, in spagnolo Cataratas del Iguazú, in guaraní Chororo Yguasu) da tre paesi: Argentina, Brasile e Paraguay. Da Puerto Iguazú in Argentina, Foz do Iguaçu in Brasile e Ciudad del Este in Paraguay è possibile accedere al complesso naturalistico. Mozzafiato la vista della Garganta del Diablo (Gola del Diavolo), alta 90 metri, che segna l'esatto confine tra l'Argentina e il Brasile.

Patrimonio dell'Umanità UNESCO, al loro interno troviamo anche due grandi Parchi Nazionali: il Parque Nacional do Iguaçu (parte brasiliana) e il Parque Nacional Iguazú (parte argentina).

Un luogo magico, di enorme impatto, testimone millenario di una Natura che si esalta nella sua perfezione, meta imperdibile per chi si rechi in viaggio in Sudamerica.

 

Fotografie e testo di Andrea Cuscona