CREA

Ammonta a 140 miliardi di tonnellate il peso del cibo che l'umanità consuma in più e che fa diventare uomini e donne sovrappeso o obesi.

A dirlo è una ricerca tutta italiana dell'Università di Teramo e del CREA (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria)...

La comunità scientifica è ormai concorde nel riconoscere le funzioni antiossidante e antinfiammatoria svolte dalle antocianine e dai polifenoli in generale, molecole bioattive naturali ampiamente presenti nel mondo vegetale, apprezzati per le loro proprietà salutistiche e per il contributo alla ...

Pubblicato sulla rivista scientifica The Plant Journal il lavoro che spiega la capacità dell'orzo di essere l'unica pianta coltivata in tutte le aree del globo, dall'Islanda fino al Tibet a più di 4.000 metri di quota oltre ad essere anche l'ultima coltura prima del deserto nella regione del...

Approvata in Senato la risoluzione che impegna il Governo a dare la massima priorità alle misure legislative per valutare le potenzialità di controllo biologico ed effettuare una corretta valutazione dei rischi ambientali per l’introduzione della Vespa samurai (Trissolcus japonicus), allo scopo di contrastare il...

Le fibre alimentari aiutano a mantenersi in salute e contribuiscono a prevenire le malattie cardiovascolari e l’insorgenza del diabete di tipo 2.

Proprio per queste ragioni, i ricercatori del CREA (centri di Cerealicoltura e Colture Industriali e di Olivicoltura, Frutticoltura e Agrumicoltura) hanno...

È una dieta mediterraneacorrettasecondo un ritorno alle origini, che vira più su un regime alimentare pesco vegetariano con caratteristiche antinfiammatorie, l'ideale per chi soffre di artrite reumatoide.

Da prediligere...

La concimazione con materiali organici (come letamazioni, residui organici e sovesci) risulta essere la tecnica agronomica che, in misura maggiore, influisce positivamente sulla fertilità dei suoli e sulla capacità di ridurre le perdite di carbonio, aumentandone lo stoccaggio.

È quanto è...

È proprio vero che i grani antichi sono meno tossici dei moderni per i celiaci? E che hanno livelli più alti di carboidrati potenzialmente prebiotici (amido resistente e fibre)? L’incremento dei casi di celiachia può essere, quindi, una conseguenza del miglioramento genetico condotto...

Il CREA Ingegneria e Trasformazioni Agroalimentari è il rappresentante italiano con l’Università di Bologna del progetto PANACEA, un Network Tematico, finanziato dal programa Horizon 2020 della UE, che ha l’obiettivo di accrescere il contributo delle Colture Non-Food (cioè quello non ad uso...

Nuove prospettive nella ricerca riguardo al rapporto fra mela e salute.

Sono state, infatti, scoperte le complesse trasformazioni dei polifenoli in 110 forme chimiche biodisponibili all'organismo umano evidenziando il ruolo decisivo del microbiota intestinale nell'azione benefica di...