Clima, 150 milioni di persone a rischio inondazione

09/01/2020 - 04:45

A causa del riscaldamento climatico, circa 150 milioni di persone nel mondo sono a rischio inondazione e vivono su terreni che saranno al di sotto della linea dell'alta marea entro il 2050.

Lo rivela uno studio di Climate Central, un'organizzazione scientifica con sede in New Jersey (USA). Secondo la ricerca, l'innalzamento del livello dei mari minaccia di cancellare alcune grandi città costiere del mondo.

Il sud del Vietnam potrebbe quasi scomparire, inclusa gran parte di Ho Chi Minh City. In Thailandia è in pericolo soprattutto la capitale Bangkok. A Shanghai, in Cina, l'acqua minaccia di consumare il cuore della metropoli e molte altre città circostanti. Le nuove proiezioni suggeriscono pure che gran parte della capitale finanziaria dell'India, Mumbai, rischia di essere spazzata via.

In pericolo poi c'è il patrimonio culturale in città come Alessandria, in Egitto, che potrebbe finire sott'àcqua. Ma anche Bassora, la seconda maggiore città dell'Iraq, potrebbe ritrovarsi quasi del tutto sommersa entro il 2050.

(ANSA)

 

In copertina: Alessandria d’Egitto (Fonte: Pixabay)

 

Potete leggere anche i seguenti articoli

www.ilpapaverorossoweb.it/article/nuovo-record-dei-livelli-di-gas-serra-eventi-sempre-più-estremi

www.ilpapaverorossoweb.it/article/disastri-dovuti-al-clima-151-di-perdite-negli-ultimi-20-anni

 

crowfunding adas

clicca e scopri come sostenerci