Colesterolo e dieta grassa, il mix che fa male alla prostata

Visualizzazioni:
190
26/07/2018 - 13:45

Dieta ricca di grassi, colesterolo alto e problemi alla prostata, che vanno dall'iperplasia benigna (un ingrossamento) al tumore. Tra queste condizioni c'è un legamepericoloso”, da non trascurare, su cui sollevano l'attenzione gli esperti della SIU, Società Italiana di Urologia.

Gli urologi prendono spunto da due studi internazionali. Il primo, pubblicato sulla rivista Prostate, ha preso in esame circa 36mila uomini tra 40 e 99 anni, di cui quasi 9mila con colesterolo alto, per un periodo compreso tra uno e quattordici anni: è emerso che coloro che avevano una propensione a mantenere o sviluppare livelli di colesterolo alto, “supportatianche da una dieta ricca di grassi, avevano quasi il 25% di probabilità in più di incorrere in un ingrossamento della prostata.

Il secondo, pubblicato sulla rivista Oncotarget, ha analizzato invece 767 uomini con una neoplasia della prostata, evidenziando che il colesterolo alto era correlato a una incidenza superiore al 37% per lo sviluppo del tumore.

«In via preventiva - spiega il professor Vincenzo Mirone, responsabile comunicazione della SIU - una strategia utile è intervenire sulla correzione della dieta, limitando l'assunzione dei grassi».

Il primo consiglio degli urologi è di approfittare dell'estate per migliorare l'alimentazione. Sì a cereali, legumi e vegetali, al pesce e alla carne (rossa e bianca purché magra), ai pomodori cotti, ricchi di licopene, e ai broccoli, alla frutta secca e a bevande senza zuccheri, come il tè verde.

Questi argomenti saranno al centro anche della campagna #Controllati2018 che, organizzata nelle farmacie dalla SIU, partirà il prossimo novembre.

(ANSA)

 

clicca e scopri come sostenerci

Aggiungi un commento