Pearl Jam: la potenza del grunge in soccorso della Terra

22/01/2016 - 10:11

Nel panorama musicale moderno sono molte le personalità che si distinguono per il proprio impegno nel sociale. Artisti di ogni genere musicale si interessano spesso a iniziative di questo tipo: dalla musica pop, al rap, all'hard rock, al jazz, un numero crescente di musicisti cerca di dare il proprio contributo alla causa comune: combattere la povertà, le guerre, salvaguardare l'ambiente.

Una notizia molto recente riguarda la donazione, annunciata durante il loro recente tour in Brasile da parte del noto gruppo grunge dei Pearl Jam, di 54mila dollari per la conservazione della foresta amazzonica, il denaro è stato destinato alla ong americana Carbon Fund, attiva anche nell'ambito del progetto Valparaìso, e verrà in parte utilizzato anche in favore della comunità locale).

Il gruppo del frontman Eddie Vedder non è però nuovo a questo tipo di iniziative, l'impegno ambientalista della band di Seattle è infatti noto da anni. 

Già nel 2003, dopo la pubblicazione del loro album "Riot Act" del 2002, i Pearl Jam investirono 150mila dollari per coprire l'impatto ambientale dovuto alla produzione e distribuzione del proprio lavoro in studio dell'anno precedente. 

Risale poi al 2006 la creazione di Carbon Portfolio Strategy, progetto della band americana destinato alla donazione di 100mila dollari a nove organizzazioni no-profit impegnate nella salvaguardia dell'ambiente, nella lotta al cambiamento climatico e nella ricerca sulle energie rinnovabili. 

Nel 2009 l'impegno si fa ancora più forte: risalgono infatti a questo anno due ulteriori iniziative: la prima è la realizzazione di un brano e un video musicale dal titolo "Amongst the waves", i cui ricavi negli Stati Uniti sono stati utilizzati per finanziare i programmi di tutela della flora e della fauna marina di Conservation International; la seconda è la donazione di 210mila dollari, utilizzati per un'operazione di rimboschimento a Washington D.C. al fine di coprire le emissioni di biossido di carbonio dovute alle 32 date del tour americano, e con esse quelle prodotte dagli spostamenti di band e fan. 

Sul sito ufficiale della band è presente una sezione dedicata proprio a delle tematiche di ambito ambientale e sociale, con notizie su eventi e iniziative a scopo benefico.

Il frontman del gruppo Eddie Vedder, in un'intervista ha detto:"Non ci sono abbastanza persone che difendono la natura. Le risorse del pianeta sono limitate. La gente sfrutta e spreca le risorse del pianeta senza alcun controllo e tra le multinazionali e la natura la battaglia è impari." Che abbia ragione?

crowfunding adas

clicca e scopri come sostenerci

#ilpapaverorossosocial

Seguici su