Polpettine morbide di patate dolci alle bietole e olive taggiasche

14/02/2018 - 11:29

Preparazione: 10 minuti - Cottura: 35 minuti

Ingredienti

(dose per quindici polpettine)

- 240 g di patate dolci lesse

- 60 g di olive taggiasche

- 150 g di bietole lesse

- scalogno 

- curcuma qb

- origano qb (da non usare in caso di dieta di disintossicazione dal nichel)

- pepe qb

- sale qb

- olio EVO qb

- pangrattato aromatizzato qb

 

Preparazione

Per prima cosa lavate e sbucciate le patate dolci (arancioni o viola come le mie) e mettetele a cuocere al vapore. Saranno pronte quando potrete constatare, usando la forchetta, che sono belle tenere.

Lavate le bietole e lessatele con poca acqua.

Una volta intiepidite, schiacciate le patate con lo schiacciapatate in una ciotola, ciotola in cui aggiungerete le bietole ben strizzate e tritate, le olive a rondelle, il sale e gli aromi. Non mettete pangrattato così si scioglieranno in bocca.

Per un gusto più deciso, potete mettere un po’ di scalogno.

Una volta amalgamato bene il tutto, prendete un cucchiaio e formate le polpettine passandole una ad una nel pangrattato insaporito con un pizzico di sale e aromi come l’origano e la curcuma che le renderà belle colorate (in caso di dieta di disintossicazione dal nichel, optate per zenzero, curcuma o paprika). 

Mettete le polpette su di una teglia coperta con carta da forno e oliate leggermente. Infornate a 180° in forno statico per 20 minuti a cui farete seguire altri 5 minuti con teglia alzata e funzione grill.

Una volta pronte, potete servirle per il vostro aperitivo sia calde che dopo averle fatte raffreddare.

Buon appetito!

 

Questa ricetta la trovi anche sul blog Mangiare a Colori

 

crowfunding adas

clicca e scopri come sostenerci