Nel mondo duecento milioni di bambini soffrono di malnutrizione

06/03/2019 - 11:40

Nel mondo oltre 200 milioni di bambini soffrono di una qualche forma di malnutrizione. Secondo gli ultimi dati, sono circa 151 milioni quelli affetti da malnutrizione cronica, 50,5 sono invece colpiti da malnutrizione acuta.

Nel 2017, la malnutrizione è stata concausa di circa 3 milioni di decessi infantili – oltre il 50% della mortalità infantile globale (5,4 milioni di decessi all’anno). Africa e Asia sopportano il peso maggiore: nel 2017, il 55% dei bambini affetti da malnutrizione cronica viveva in Asia, il 39% in Africa; il 69% di quelli con malnutrizione acuta si trovava in Asia, il 27% in Africa. Questi i principali dati del nuovo rapporto dell'UNICEF “Diamogli peso. L'impegno dell'UNICEF per combattere la malnutrizione”.

D'altro canto, invece, sono preoccupanti i dati sull'obesità dei bambini e da più di 15 anni non si registrano progressi nell'arginare la crescita del tasso di sovrappeso: nel 2017 38,3 milioni di bambini sotto i 5 anni risultavano in sovrappeso, 8 milioni in più rispetto ai 30,1 milioni del 2000.

Nel 2017, il 5,6% della popolazione infantile mondiale sotto i 5 anni risultava sovrappeso. In Europa un bambino su tre è in sovrappeso. In Italia la percentuale di bambini e adolescenti obesi è aumentata di quasi tre volte nel 2016 rispetto al 1975.

L'obesità infantile in Italia non è dovuta soltanto ad una cattiva alimentazione (eccesso di consumo di zuccheri e di grassi), ma anche ad uno stile di vita spesso troppo sedentario.

Secondo gli ultimi dati ISTAT, la quota dei bambini sedentari è molto alta nella fascia di età 3-5 anni (48,8%), diminuisce nelle fasce di età successive, ma inizia a risalire e a mantenersi alta a partire dalla fascia di età 18-19 anni (20,8%).

(ANSA)

 

crowfunding adas

clicca e scopri come sostenerci

#ilpapaverorossosocial

Seguici su